Paramnesie

La generazione della paramnesia

La generazione della paramnesia
Video Caption: Spring Sports
Video Duration: 02 : 10
Negli spazi più attivi, eredi di passati emozionali, lo Spiritus loci modella e cura il permanere degli affetti in quei luoghi. Questo potente sistema emozionale determina la valenza che la storia assegna al luogo. E così quando la persona che abbia particolare sensibilità e che chiamerò ospizio, si troverà ad immergersi in quel campo energetico, potrà capitare che un organico sistema di sentimenti che definirò Lar tenterà di prenderne possesso per poter, nuovamente, rivivere il mondo in quanto essere vivente.
L'accesso dello spirito, che si rivela all'angolo della bocca, sollecita una riflessione sul manifestarsi della paramnesia. L'intervento che si propone di affrontare il tema si articola in un progetto dove l'azione è tesa alla ricerca di un legame tra i connotati impliciti ma distinti che convivono in alternanza. La variazione repentina della pressione atmosferica esercita una sollecita mutazione nella disposizione all'atteggiamento proprio, conosciuto, della persona coinvolta. Tale cambiamento esalta il Lar quale nuovo fautore di espressione vitale, egli si manifesta attraverso la necessità di porsi domande dirette al contesto.
L'erosione è uno dei modi princiapli in cui il vanadio è ridistribuito nell'ambiente perché i venadati sono generalmente molto solubili.

Del sublime artificio della doppia vita

"Così nei vortex si insinuava il Lar ansioso di esplorare. Era infatti sua abitudine addentrarsi in terre poco esplorate e malinconicamente dimenticate, collegate solo da rare intuizioni, troppo fioche per compiersi in riflessione. Impressioni e sensazioni del resto non andavano oltre la selvaggia regione dell'istinto". da Il vissuto nel doppio esistere, di Saverio Baltieri.

Ora, sebbene le competenze del Baltieri non siano state tali da consentirgli un’analisi completa delle cause che determinano il manifestarsi della paramnesia, è nelle soluzioni alle problematiche del doppio che il suo studio si rivelò significativo. Lo studio del Sé, nel suo rispecchiarsi in realtà sconosciute, offre ancora oggi spunti di riflessione che vale la pena approfondire per quanto sia di difficile una risoluzione definitiva in merito al controllo cosciente dell'ospite "inatteso".  

L’opera di Saverio Baltieri affronta e sostanzia quella struttura dicotomica tanto cara al viaggio di formazione, lo stupore intuitivo del suggestivo meraviglioso e il bisogno del saldo ordinamento armonico della logica, per una costante ricerca della conoscenza. Il viaggio del Baltieri viene intrapreso attraverso l'esplorazione di un territorio definito sconosciuto: "l'altro da Sé". Rappresentazione sulla base di una trasposizione antropomorfica per la quale, egli, adotta l'uso di una mappa organico-concettuale, funzionale, a suo parere, alla sua conquista.  

L'equilibrio fra funzione didattico-logica connettiva e funzione intuitivo-creativa è il presupposto del risultato finale. Il Baltieri aderendo quindi al modello del viaggio di formazione, settecentesco realizza delle carte "topografico-antropomorfe", le famose "umanazioni" divenute nel tempo emblematiche e significative dimostrazioni di percorsi apodittici necessari ad ogni viaggio nel territorio del Sé. 

Ad angolo, lateralmente le pieghe della bocca un moderato quantitativo di acido solforico annuncia la fine dell'esperienza paramnetica.

Geometrie dell'adito

Ad angolo lungo la bocca il piccolo flusso, l'erythronium (da greco "rosso"), segna la via che percorre l'animula ospite. Una misura variabile tra i 30 e i 60 gradi, un flusso costante di pressione negativa rispetto l'ambiente circostante che si manifesta in un tempo che varia di 7 ai 13 secondi. Complessivamente la temperatura non è mai inferiore ai 15 gradi e non supera i 30 gradi.
La soluzione per l'identificazione delle proprietà del materiale di ricerca assume la formazione del vortice quale causa prima e vettore del meccanismo.
Nota: i composti organici sono meglio ricercati per formula molecolare mentre una ricerca di sistema di elementi è più adatta per sostanze inorganiche.

Veloce sui materiali

Il vanadio elemento chimico (numero atomico 23). Il suo simbolo è V. In genere sotto forma di composto in all'interno di alcuni minerali, è essenzialmente un metallo di transizione.
Duro nella consistenza e dal colore grigio argenteo lunare è tendenzialmente duttile alle condizioni del contesto.
L'elemento è presente nella manifestazione della paramnesia sotto forma di agente elementare. Al di fuori dell'evento paramnesico raramente il vanadio si trova in natura, e se isolato artificialmente, produce la formazione di uno strato di ossido (passivazione) che stabilizza il compendio del sé nello stato libero preservandolo da ulteriori ossidazioni. Il vanadio è presente in alcune forme di vita, per lo più a ciclo resiliente, dalle quali viene utilizzato come centro attivo di enzimi. Il suo composto il pentossido di vanadio, viene utilizzato come catalizzatore per generare acido solforico.
Ad angolo, lateralmente le pieghe della bocca un moderato quantitativo di acido solforico annuncia la fine dell'esperienza paramnetica.
lemento chimico solido, di colore grigio argenteo, facente parte del gruppo dei metalli del blocco d, avente numero atomico 23, peso atomico 50,9415 e simbolo V; si usa per produrre vetro, ceramica e leghe metalliche l'atomo di vanadio ha 23 protoni nel nucleo e 23 elettroni al di fuori di quest'ultimo

Ultime ricerche

  • La generazione della paramnesia

    Il radicamento nello stereotipo che si rivela all'angolo della bocca sollecita un piano di intervento che trova nel tema della param...

    Set 27, 2020

  • Le umanazioni

    Quello che si rappresenta in modo chiaro nelle "umanazioni" è il percorso che ogni Lar intraprende per coinvolgere il corpo nel suo...

    Lug 27, 2020

  • Vortex vs Ruach

    Alterato dalle forze della vorticità intra moenia, perturbato dalla forza predominante, il notorio caso della paramnesia si riconos...

    Lug 27, 2020

  • Sulla Teoria delle remissioni

    Nelle introduzioni elementari alla Teoria delle Remissioni immanenti la dilatazione del tempo viene spesso dimostrata ricorrendo al ...

    Lug 27, 2020

  • Come un sentiero errante

    Tra le scoperte che possiamo considerare indicative alla ricerca sugli effetti della paramnesia vi sono quelle relative al cosiddet...

    Lug 27, 2020

Appello per una Avanguardia Ototopica
Iscriviti alla nostra newsletter!

Image