Prototomi

Note

Correlati

Metamorfosi

Metamorfosi
Il progetto si propone di illustrare alcuni passaggi dell’opera Metamorfosi di Ovidio attraverso la rappresentazione del personaggio colto durante il processo di mutazione.

La metamorfosi viene rappresentata da una figura di profilo, proposta come un ritratto di profilo, citazione della ritrattistica nobiliare. Il soggetto è colto durante il passaggio di trasformazione, quel momento in cui sono compresenti le caratteristiche dei due esseri, quello prima della trasformazione e quello che sarà alla fine del processo di mutazione. La figura è incorniciata su di uno sfondo dove sono riportati dei brani dell’opera di Ovidio, in particolare il testo è l’estratto del passaggio nel quale viene raccontata da metamorfosi in questione. I “ritratti” hanno la caratteristica di essere tutti di profilo.

In passato, nella decisione di ritrarre il soggetto di profilo, veniva sottolineata la distanza dell'osservatore dal personaggio rappresentato, questo avveniva in particolar modo nei ritratti nobiliari.

L'austera figura ci impediva di incontrarne lo sguardo impedendoci di sentirci suo "pari". Nel profilo la specificità di un personaggio veniva sottolineata conferendole insieme distacco ed eleganza.

Cogliendo quindi questo effetto di distanza, nelle elaborazioni proposte, attraverso il ritratto di profilo, si vuole intendere il progressivo allontanamento del soggetto dallo stato di essere umano, quindi un allontanamento da noi.

La vista di profilo idealizza la figura conferendole solennità ed autorevolezza. Tuttavia questi volti distanti, ma con una parte ancora a noi prossima, umana, vogliono interpretare tutto lo stupore, la paura, il disorientamento vissuto durante il processo di metamorfosi in sé e quindi ne il "prima", ne il "poi" ma il "durante".
Image

Copertina

Pagine

Ultime ricerche

Appello per una Avanguardia Ototopica
Iscriviti alla nostra newsletter!

Image
© 2022 Giuseppe Polegri. All Rights Reserved
Design & Developed by Joseph Conti