Nicolas Charles Victor Oudinot. 1851

Nicolas Charles Victor Oudinot. 1851
Un invito al direttore del "Moniteur" a pubblicare un suo articolo sui fatti del 1849, in particolare sul suo intervento risolutivo nella vicenda della "Repubblica Romana".
Sachant, Monsieur, que vous remplacer Monsieur Bertin dans la rédaction supérieure du journal des Débats, j'ai recours en toute confiance à vous; je vous prie de vouloir bien faire reproduire un article sur l'expédition de Rome insérée au Moniteur avec l'autorisation de Mr le Ministre de l'Intérieur
Je vous en aurai, Monsieur, une obligation toute particulière.
Le General Oudinot de Reggio 10 aout 1851.
"Signore, sapendo che lei[1] sostituisce il signor Bertin alla direzione del Journal des débats, mi appello a lei in confidenza, la prego gentilmente di riportare un articolo sulla spedizione di Roma inserito sul Monitore per gentile concessione del signor Ministro degli Interni
Le sarò obbligato in modo particolare, signore.
Il generale Oudinot Reggio 10 agosto 1851. "
- A Monsignor Vescovo di Verdun è stata indirizzata la seguente lettera dal General Oudinot.
Il Corriere di Verdun in data del 27 di agosto conferma il potente concorso degli ecclesiastici della vostra Diocesi alla soscrizione della spada, la quale ha per oggetto di glorificare la parte presa dalle truppe francesi pel ristabilimento temporale del Governo della Santa Sede.
Questa insigne ricompensa, di cui la città di Lione ha presa l'iniziativa e che deriva da un pensiero religioso e militare nel tempo stesso, ha l'inapprezzabile merito di essere un omaggio reso ai miei compagni di armi. Il loro sagrificio è stato facilitato dai doveri del generale; il perché io mi considero solo come depositario d'un'insegna ch'è di dominio comune de' soldati e de' capi.
La testimonianza di simpatia che ha voluto darmi il clero della mia diocesi per l'esecuzione di questa cosa mi commuove vivissimamente. So come la carità di lui sia attiva, e vedendo la cifra della sua soscrizione, temo che non abbia aggiunti nuovi sagrifizi a quelli che fa ogni giorno per le buone opere.
Compiacetevi, Monsignore, di appalesare ai vostri ecclesiastici de la Meuse 1 questi sensi di una gratitudine profondamente sentita.
La mia venerazione per un prelato, che i miei compartiotti onorano qual padre, mi assicura che questa lettera verrà bene accolta.
Sono con profondo rispetto, o Monsignore, il vostro umilissimo servo.
(Journal des Débats) IL Gen. Oudinot DI Reggio

Avverso alla restaurazione dell'Impero, dopo il colpo di stato del 2 dic. 1851 si ritirò a vita privata. Fonte Treccani
[1] Si rivolge a Armand Bertin (figlio di Louis-François Bertin) direttore del Journal des débats dal 1842 al 1854.
Oudinot aveva ricevuto tre mesi prima la Grand-croix de la Légion d'honneur (4 mai 1851).

Author’s Posts