Test TS

Test TS

Determinazione del soggetto contenuto

La determinazione è necessariamente rilevata attraverso due matrici culturali che attuano metodologie di ricerca molto differenti tra loro, di tipo storico-critico e analitico-sperimentale e che si pongono il comune obiettivo di sviluppare conoscenze e produrre regole e strumenti utili al disvelamento della simulazione e/o censura. Tali strumenti sono anche rivolti a coloro che operano nel settore dell'indagine storica e sono finalizzati al tema della Ricostruzione proiettiva.
Il tema della ricostruzione proiettiva ed autocalibrazione comporta un certo errore, anche se condotta con la massima cura. L'interesse del nostro gruppo di studio è rivolto alla ricerca di un metodo che fornisca risultati attendibili.
Affrontando lo studio del modello stenopeico di fotocamera e delle relazioni geometriche che sussistono tra molteplici immagini di una medesima scena siamo in grado di raggiungere risultati sperimentali il più possibile rispondenti al valore "vero" (supposto tale, stimato).

Metodo

Abbiamo fotografato il reperto (la lastra di vetro) con due fotocamere centrate in OL e OR. L'angolo mancante è stato coperto e sagomato con argento ricoperto di gelatina mescolata con bicromato di potassio (gelatina bicromatata), che la rende sensibile ai raggi ultravioletti quindi è stato rispettivamente proiettato sul piano immagine della fotocamera sinistra in xL e in xR nel piano immagine della fotocamera destra.
Poiché la proiezione di un punto X sul piano immagine delle rispettive fotocamere avviene tramite una trasformazione proiettiva PL (e PR) ovvero una matrice che tiene conto della posizione, dell'orientamento e dei parametri formali della rispettiva fotocamera i centri OL e OR di ogni camera essendo in posizioni distinte rendono possibile la proiezione l'uno sul piano immagine dell'altro. Abbiamo così che:
eL=PLOR
eR=PROL
I due punti rilevati eL e eR (epipoli o punti epipolari) esprimono la geometria dell'oggetto/i da collocare nell'angolo mancante.
Siamo consapevoli che l'attendibilità di un risultato è condizionata da molti fattori, alcuni dei quali dipendono dal metodo, altri dall'esecuzione e dalla efficienza della strumentazione ma possiamo affermare che i risultati che abbiamo ottenuto sono stati soddisfacenti.

Il rilievo del contenuto

L'elaborato nella fase della profilazione. Il documento finale ha richiesto c.a 180 ore di lavorazione.

La geometria relativa alla mappatura di una macchina epipolare illustrata nella figura

La risultanza dell'ipotesi ricostruttiva

Credo ci sia bisogno di spazio tra suono e immagine, come una sorta di tempo, perché il suono vive nel compenso, invece la visualità vive nell'equilibrio.

Anonimo

Author’s Posts

  • Aldo Massari

    Ogni qual volta si tenta di rappresentare la realtà umana si tratteggiano quei segni distintivi di un supposto valore positivo ...

    Lug 27, 2020

  • Incontri in via dei Serpenti a Roma

    Giochi del senso e/o non senso con Cesare Pietroiusti organizzano 3 incontri in via dei Serpenti a Roma nel 1996, propedeutici all'i...

    Lug 27, 2020

  • Invito alla Quadriennale

    Fra gli altri, ne parlai al gruppo di artisti (e non), di cui facevo parte, denominato «Giochi del senso e/o nonsenso».

    ...

    Lug 27, 2020

  • Il gioco del senso e/o non-senso

    Al "gioco del senso e/o non-senso"possono partecipare tutti.

    ...

    Lug 27, 2020

  • Alias

    Fuori Uso è una rassegna d'arte contemporanea, che nel 1997 ospita Studi Ricerche Conemporanee con l'iniziativa...

    Lug 27, 2020