Image

Ariel e la Libertà

Ho visto due falchi volare, bassi sulla mia testa, in cerca di cibo per i piccoli.
Li vedo spesso, sono miei vicini di casa, ma mai così in basso.

Li guardo e penso al nostro percorso in queste settimane, alla mia mappa, alle mie priorità..

E Ariel, Ariel, Ariel.. La libertà.. Il cielo.. Il volo..

Allora mi torna alla mente un sogno fatto un po' di anni fa, una rivelazione, un’autentica Epifania..

Un sogno in bianco e nero..

Una torre alta, con un’unica finestra… in cima.

E io sono lì, affacciata a quell'unica finestra, senza nessun altro modo per andare via se non quello di chiudere gli occhi e lasciarmi cadere in quel grigio vuoto!

E allora lo faccio, sento che è il momento… chiudo gli occhi e apro le braccia.

Il niente sotto di me si spalanca e mi si spalancano gli occhi ed esplodono i colori e mi spuntano le ali.

Ora non sono più io, sono “finalmente” io, mi guardo e sono un germano reale… e volo!
Non ci sono più limiti, niente catene, nessuna paura, niente regole… Solo la Libertà e l’aria fresca che mi taglia la faccia e che sostiene il mio volo.

E i miei occhi si riempiono dei colori del mondo.

Con lo sguardo verso il mare di un bambino, aperto alla vita. E la voglia di volare di un germano reale!

Non saprei ancora disegnare la mia mappa, ma è così che la percorrerei.

Tiziana Semeraro

Ha studiato Storia del teatro presso scienze umanistiche
Tiziana Semeraro
Ha studiato Storia del teatro presso scienze umanistiche