Come un sentiero errante

Come un sentiero errante
Nella dispersione delle scoperte di un conoscimento imprevisto, vissuto nei passi in successione è presente un senso. L'intendimento del ri-conosciuto termina in una diffusione in profondità e un a esigenza di orientamento rinnovato e operativo nasce nel farsi dell'esperienza. Così avviene che ogni sentiero è un sentiero esistenziale, un macrosistema dove vige la visione perspicua del déjà vu, peraltro più che mai attuale e mai troppo meditata.

Diverse possono essere le strategie di memorizzazione dei "sentieri", passioni, sofferenze, gioie, hanno la funzione di pietre miliari. Tali e tante sono le possibili segnaletiche che hanno infatti una strutturazione di tipo reticolare in quanto vengono modellate da diversi vissuti e catalizzate da sistemi in cui sono attivi differenti diffusori di massa, cosi come abbiamo ereditati dalla esperienza.

Path

"Procedendo nel loro viaggio, arrivano al fiume
Quando il nocchiero, da oltre l’onda Stigia, li vede
muovere attraverso il bosco silenzioso
volgendo il piede alla riva, li assale per primo
a parole, gridando: «Chiunque tu sia
che t’avvicini armato al nostro fiume, fermati
dove sei e di là dimmi perché vieni. Qui è il luogo
delle Ombre, del sonno, della notte che addormenta..."

da: Eneide, poema di Publio Virgilio Marone, VI, 479-490;
Image

Heinrich Cornelius Agrippa von Nettesheim (Colonia, 15 settembre 1486 – Grenoble, 18 febbraio 1535) alchimista, astrologo, esoterista e filosofo tedesco. "De occulta philosophia", 1510 -1530

Pollicino li lasciò strillare, essendo sicuro che a ogni modo sarebbero tornati a casa; perché egli, strada facendo, aveva lasciato cadere lungo la via i sassolini bianchi che s'era messi nella tasca. "Non abbiate paura di nulla, fratelli miei", disse loro, "il babbo e la mamma ci hanno lasciati qui soli; ma io vi riporterò a casa: seguitemi.

POLLICINO. Da: I racconti di mamma l'oca nel 1697 Charles Perrault

Emoticon and asphalt

Tramite il riscontro percepito di luoghi con memorie inaspettate è importante estendere l'azione esplorativa fin quando la cognizione è vivida e chiara. L'ambito è, a volte, condiviso inconsapevolmente.
In ambienti condivisi l'esperienza esplorativa della paramnesia assume un approccio valutativo diacronico. Indipendentemente dal contesto sociale ed educativo, profondamente innovativa dove si sviluppa la mappatura dell'esperienza paramnetica collauda e formalizza dei sentieri diacronici che come abbiamo visto attivano processi narrativi multidimensionali di memorizzazione.

Author’s Posts

  • Le umanazioni

    Quello che si rappresenta in modo chiaro nelle "umanazioni" è il percorso che ogni Lar intraprende per coinvolgere il corpo nel suo...

    Lug 27, 2020

  • Vortex vs Ruach

    Alterato dalle forze della vorticità intra moenia, perturbato dalla forza predominante, il notorio caso della paramnesia si riconos...

    Lug 27, 2020

  • Sulla Teoria delle remissioni

    Nelle introduzioni elementari alla Teoria delle Remissioni immanenti la dilatazione del tempo viene spesso dimostrata ricorrendo al ...

    Lug 27, 2020

  • Come un sentiero errante

    Nella dispersione delle scoperte di un conoscimento imprevisto, vissuto nei passi in successione è presente un senso. L'intendiment...

    Lug 27, 2020

  • Magister primo

    La ragione diretta quale strumento di discernimento del significato fisico dell'equazione della vorticità può essere considerata l...

    Lug 27, 2020